Skip to content Skip to footer

Come puoi affrontare la paura del giudizio altrui da adolescente: un esercizio che a 17 anni mi ha permesso di liberarmene

Tutti abbiamo la paura del giudizio degli altri: sia adolescenti che adulti.

Ciò che importa non è se hai oppure no questa paura, ma cosa fai.

La paura del giudizio degli altri è ciò che ha fermato la realizzazione di milioni di sogni: oggi hai la possibilità di rompere le catene che ti tengono bloccato.

Oggi capirai come trasformare la paura del giudizio altrui in felicità attraverso un esercizio pratico che ho inventato io (non troverai i soliti e banali consigli).

Lascia che mi presenti: mi chiamo Marco Ponzini, ho 17 anni e sono uno dei fondatori di Growth Paradise.

Non ti mentirò: ho avuto questa paura per troppo tempo.

Non riuscivo mai a essere me stesso o fare quello che volevo perché ero troppo preso a pensare a cosa gli altri avrebbero pensato di me.

A 17 anni sono riuscito a dare il primo pugno a questa paura: dopo tanto tempo che mi limitava sono riuscito a uscire dalla prigione che mi ero costruito da solo.

In questo articolo voglio mostrarti come a soli 17 anni sono riuscito ad affrontare una paura che la maggior parte delle persone non riesce a superare per tutta la vita e come puoi farlo anche tu.

Se sei un adolescente e hai paura del giudizio degli altri, alla fine di questo articolo, capirai come trasformare quella paura in felicità.

Mettiti la cintura… E si inizia! 

Tabella dei contenuti

In una società in cui vieni sempre giudicato, quando sei un adolescente devi fare questo

Diciamoci la verità: qualunque cosa tu faccia in questa società ti giudicano.

A partire dal sistema scolastico italiano: se prendi un voto, ormai ti hanno etichettato.

Non puoi più esprimerti senza essere giudicato.

Però analizzando la mia storia e quella degli altri c’è qualcosa che non mi torna:

Perché se nessuno ama essere giudicato, tutti ti giudicano?

Ecco scoperto perché la maggior parte delle persone non riesce a superare mai per tutta la vita questa paura:

Il primo passo per eliminare la paura del giudizio degli altri è NON giudicare gli altri.

Devo essere sincero: anche io, inconsapevolmente, ho giudicato gli altri e in più vedevo persone che apertamente avevano detto “voglio fregarmene del pensiero altrui” giudicare gli altri per primi.

Questo è il grande paradosso: se vuoi eliminare la paura del giudizio degli altri, ma tu per primo giudichi tutti quanti, non ci riuscirai mai.

Durante questa riflessione mi si sono aperti gli occhi, così anche se è difficile mi sono imposto di non giudicare più nessuno.

Il giorno in cui ho dovuto affrontare la paura del giudizio degli altri

Il 1 agosto è uscito il primo episodio del podcast di Growth Paradise: sia come audio su Spotify e Apple Podcast, sia con il video su Youtube.

Avevo paura, prima che uscisse il video stavo tremando.

Quello è stato il giorno in cui ho affrontato veramente la paura del giudizio degli altri.

Mi dovevo esporre a tutti: chiunque poteva vedere il mio modo di parlare e la mia faccia.

Avevo una paura folle, ma volevo farlo perché avevo un motivo più profondo:

Far avvicinare centinaia di adolescenti alla crescita personale per costruire la futura generazione di persone di successo.

Arrivò quel giorno e in più decisi di fare un altro passo avanti: iniziai a fare le stories su Instagram con la faccia.

Fu proprio in quel pomeriggio dopo aver pubblicato il primo episodio del podcast che capì una cosa fondamentale:

Scoprì per caso un esercizio pratico che ti permette di eliminare gli effetti della paura del giudizio degli altri.

Continua a leggere per scoprirlo…

Come l'ho superata: l’esercizio che mi ha permesso di trasformare la paura in felicità ingannando il mio cervello

Ti dico subito che non sarà una passeggiata: non puoi superare la paura del giudizio degli altri da un giorno all’altro.

La chiave sono le piccole azioni costanti nel presente che ti porteranno a un grande cambiamento in futuro.

Adesso lascia che ti spieghi l’esercizio…

Precisamente alle ore 15:00 del 1 agosto 2022 era il momento in cui ho provato più paura del giudizio degli altri in assoluto.

Questo perché stava uscendo ufficialmente la prima puntata del Podcast.

Avevo un livello d’ansia incredibilmente alto.

Ma in quel momento ho avuto una realizzazione:

Potevo utilizzare la forte intensità della paura del giudizio degli altri e proiettarla nel futuro per trasformarla in felicità.

Quello che sto dicendo è che ho preso l’intensità dell’emozione forte e negativa che stavo provando e l’ho proiettata nel futuro immaginandola sotto forma di felicità.

Ho chiuso gli occhi, mi sono concentrato sull’intensità dell’emozione che stavo provando (ansia) e mi sono detto: “Come sarebbe in futuro una felicità con questa stessa intensità?”.

Boom, stavo immaginando una felicità con la stessa intensità della paura che stavo provando.

Magicamente dopo 30 secondi stavo già molto meglio.

Avevo preso l’intensità dell’emozione che all’apparenza era negativa e l’ho proiettata in futuro pensando a una felicità con la stessa intensità.

In poche parole ho ingannato il mio cervello e gli ho fatto credere che quella che stavo provando non era ansia o paura del giudizio altrui, ma era felicità.

La paura del giudizio degli altri è finta

La verità è che le paure sono nostre invenzioni: quello che succede realmente è che tu provi qualcosa e la cataloghi come ansia, felicità o paura.

Ti sei mai chiesto se quella che stessi provando non fosse paura, ma felicità?

E se catalogassi quell’apparentemente paura come felicità proprio come ho fatto io?

Chi ha detto che quella che provi deve per forza essere ansia?

Chiudi gli occhi e soffermati su quella che pensi sia ansia, concentrati sull’intensità e immagina una felicità futura con la stessa intensità.

La cosa davvero fantastica è che questo esercizio funziona con tutto: quando provi rabbia, ansia, paura del giudizio degli altri, etc…

E lo sai un’altra verità? E’ che questo esercizio è banale, non è complicato da applicare.

Cosa ho capito affrontando la paura del giudizio degli altri a 17 anni

Affrontare una paura che molte persone non affrontano per tutta la vita a 17 anni in parte mi ha cambiato e mi continuerà a cambiare.

Ecco quello che ho imparato:

  • A nessuna frega un caz**: davvero, so che è il solito consiglio banale, ma è veramente così, se sei un adolescente lascia che te lo dica, anche ai tuoi amici e genitori non interessa veramente quello che fai 24h su 24h
  • La paura è una finzione: sei tu il capo del tuo corpo e del tuo cervello, puoi ingannarlo facendogli credere che quella che provi non è paura ma felicità attraverso l’esercizio che ti ho spiegato
  • Più è coraggioso quello che vuoi fare, più la paura sarà grande, ma più saranno i premi e le ricompensa se la affronterai: la verità è che non hai niente da perdere, l’unica cosa che puoi perdere sono i tuoi sogni
paura del giudizio altrui

Conclusioni

Spero che la mie esperienze su come ho affrontato la paura del giudizio degli altri a 17 anni grazie a un esercizio che mi ha permesso di trasformare la paura in felicità ingannando il mio cervello ti sia stato di aiuto.

Sappi che ogni giorno mi puoi trovare nella community Telegram di Growth Paradise.

Tanto tempo fa non avevamo un luogo per parlare con altri adolescenti delle nostre passioni: così abbiamo deciso di crearlo.

Ti aspetto per raccontare la tua storia e per parlare della paura del giudizio degli altri più approfonditamente.

Continua a crescere!

Stay rebels, stay extraordinary🔥

-Marco

Leave a comment