Skip to content Skip to footer

L’ossessione nella vita di un adolescente è fondamentale. Perché dovremmo tutti avere un’ossessione

Non tutti gli adolescenti avranno il coraggio di leggere questo articolo.

Solamente poche persone arriveranno fino alla fine.

Questo è un articolo che non è mai stato scritto prima d’ora.

Tutti gli adolescenti che vogliono costruire una vita fuori dall’ordinario dovrebbero leggere attentamente questo articolo.

Andremo nelle profondità di un concetto che tutti pensano sia estremamente negativo: l’ossessione.

Alla fine di questo articolo avrai scoperto come e perché tutti dovremmo lasciare che un’ossessione ci mangi.

E perché è l’unico vero elemento capace di farci ottenere risultati fuori dalla media costantemente.

Te lo voglio ripetere: non è un articolo per tutti, andremo contro diversi concetti comuni che tutti ritengono negativi… La maggior parte delle persone leggeranno questo articolo con molta rabbia.

Tabella dei contenuti

Non voglio dirti quello che vuoi sentirti dire. Voglio dirti la verità.

Non voglio mentire a nessuno, sono un adolescente ribelle di 18 anni e nei miei ultimi 2 anni di vita ho avuto parecchie ossessioni.

Per ora sei libero di interpretare il termine “ossessione” come vuoi, però stai pronto perché tra un po’ ci getteremo nel lato dell’ossessione che nessuno vuole vedere.

E’ un po’ come vedere solamente un lato della medaglia sapendo che ce n’è un altro, ma non volendolo scoprire per paura che succeda qualcosa di brutto.

Io ti sto per mostrare quel lato della medaglia che nessuno vuole vedere, quello sporco e all’apparenza brutto… Ma che semplicemente ha bisogno di qualche spolverata per diventare la parte più luccicante della moneta.

Non voglio dirti quello che ti dicono tutti… Che senso avrebbe essere l’ennesima fotocopia in mezzo alla folla?

Preferisco essere quello con le idee diverse da tutti, anche se fanno schifo o sono difficili da accettare.

Negli ultimi anni della mia vita mi sono fatto mangiare da diverse ossessioni, e questa, involontariamente, è stata la miglior decisione della mia vita da adolescente.

Continua a leggere per scoprire il perché e come l’ossessione può potenziare la tua vita fino a livelli mai visti prima d’ora.

L’ossessione è una passione coltivata all’estremo

Questa è la mia personale definizione di ossessione.

A primo impatto potresti pensare che sia un significato negativo, la maggior parte delle persone è così che ragiona.

Ma questo termine nasconde anche un significato estremamente positivo.

Anche io all’inizio non ci credevo, ma quando ho iniziato a sperimentarlo sulla mia vita non potevo più ignorare l’altro lato della medaglia e dovevo per forza scriverci un articolo per mostrarlo a più adolescenti possibile.

Tutte le persone di successo, qualsiasi cosa significhi per te questa parola, hanno avuto una o più ossessioni… E la cosa più importante di tutte: si sono lasciati mangiare.

Ronaldo era ossessionato da diventare il migliore calciatore.

Micheal Jordan era ossessionato da diventare il miglior giocatore di basket.

Steve Jobs era ossessionato dal creare i migliori prodotti al mondo.

Qualsiasi persona di successo, famosa o meno, che ha raggiunto grandi risultati nella vita è per via della sua profonda ossessione verso qualcosa.

Dietro ogni grande persona c’è una grande ossessione.

Io all’inizio quando ho scoperto l’esistenza della lettura sono passato, all’età di 16 anni, dal leggere 0 libri in un anno a leggerne più di 40.

Non c’è stato un passaggio graduale, è l’ossessione che mi ha fatto crescere esponenzialmente.

Mi sono sempre chiesto cosa mi avesse portato a cambiare così drasticamente la mia vita in soli due anni, e ora la risposta dopo tanto tempo credo di averla: l’ossessione.

Ma la verità è che con quello che ti ho detto abbiamo a mala pena toccato la superficie, è il momento di andare più in profondità…

Continua a leggere se credi di essere abbastanza ribelle da sfruttare la tua ossessione per raggiungere risultati che credi siano impossibili da raggiungere.

Dietro ogni ossessione si nasconde una passione

L’ossessione è quel prurito che non smette mai di esserci.

Non importa quanto tu lo gratti, è come se ogni volta che lo facessi, la sua potenza triplicasse.

Non puoi fermare un’ossessione.

Quando hai capito di avere un’ossessione ormai è troppo tardi. E’ lei che prende il controllo.

Molti pensano che l’ossessione sia una sorta di forza demoniaca, io dico invece che è una delle più belle forze che ci porta all’illuminazione personale e a risultati che prima credevamo impossibili.

Io tuttora lavoro tantissimo per avere 18 anni… Torno a casa da scuola, accendo il PC e lo spengo probabilmente verso mezzanotte.

D’estate lavoro, faccio sacrifici, leggo parecchio, tengo un diario, medito ogni giorno, etc…

Amo fare queste cose, sono ossessionato dal farle. Non mi posso fermare e non voglio fermarmi. Voglio che la mia ossessione mi mangi da dentro anche se questo significa sacrificare qualcosa.

L’ossessione toglie e dà. L’ossessione apre visioni e ti chiude gli occhi. L’ossessione ti fa sentire vivo come se fossi immortale.

Quando tu e le tue ossessioni siete sullo stesso livello, significa che hai premuto sull’acceleratore e stai andando in una corsia deserta.

Avere un’ossessione è la cosa più bella che mi è capitata nella vita. Ma l’ossessione di solito non inizia da un punto di vita soddisfacente, ma da qualcosa di più profondo e negativo…

Continua a leggere per scoprire come puoi far nascere la tua ossessione per raggiungere risultati fuori dal normale…

Il punto di partenza dell’ossessione

Credo che l’ossessione nasca dal nostro punto più basso di vita.

L’ossessione nasce in quel momento di disgusto che abbiamo guardando la nostra vita.

Voglio ancora una volta essere sincero con te: prima di realizzare il cambiamento che da tanto tempo ho desiderato, la mia vita era miserabile, faceva davvero schifo.

La mia dipendenza dai videogiochi mi stava continuamente mangiando e portando verso una vita priva di significato ed emozioni.

Mi svegliavo e stavo davanti al computer tutto il giorno senza provare passione, solamente insoddisfazione, tristezza e un grande vuoto.

Anche adesso paradossalmente sto davanti al pc tutto il giorno, ma qualcosa si è aggiunto, anzi qualcosa è nato dalla mia più grande insoddisfazione: l’ossessione.

Se non fossi stato disgustato dalla persona che sarei potuto diventare se non fossi cambiato in quel momento, l’ossessione non sarebbe nata.

L’ossessione nasce da un’insoddisfazione e da un forte senso di disgusto per la propria vita.

Devi essere consapevole di queste emozioni negative perché la maggior parte delle persone, come ho fatto anche io per anni, guardano alle loro insoddisfazioni e ai loro problemi facendo finta di niente.

Se vuoi che l’ossessione ti travolga devi ammettere che la tua vita attuale non è come vorresti e che provi un forte senso di insoddisfazione.

Non c’è niente di male nel dirlo, io ho provato le stesse emozioni negative per anni prima di accettarle.

L’ossessione nasce dal negativo. Nasce nel momento in cui un altro giorno della nostra vita attuale è così doloroso che l’unica soluzione rimasta è cambiare e provare a fare qualcosa.

Quando sei rimasto solamente con quella possibilità, allora è lì che nasce l’ossessione e hai l’opportunità di farla sbocciare in tutte le sue forme.

Come? Continua a leggere per scoprirlo…

E’ il momento di annaffiare il seme dell’ossessione. Far sbocciare l’ossessione in tutte le sue forme

Passerà un po’ di tempo da quando accetterai che la tua vita attuale non ti soddisfa minimamente al momento che avrai un’ossessione alla massima potenza.

Se hai accettato i tuoi problemi e la tua insoddisfazione, avrai piantato il seme dell’ossessione.

Per innaffiarlo devi iniziare a esplorare.

Se sei insoddisfatto della tua vita, devi capire il motivo di questa insoddisfazione.

E non importa cosa, molto spesso è perché semplicemente quello che stai facendo non ti piace e non ti fa stare bene.

La soluzione è esplorare tutte le cose che ancora non hai fatto, e ti assicuro che questa lista è infinita.

Leggi un libro, prova una nuova abitudine, vai in palestra, scrivi, etc… Insomma, prova qualcosa che non hai mai fatto fino a quando non senti un click.

Quel click lo senti quando hai trovato qualcosa che forse ti potrebbe interesse… Magari non sai ancora se può diventare una tua passione e probabilmente dovrai andare più in profondità.

Una volta sentito quel click è il momento di navigare nelle profondità di quell’attività.

Studiala a fondo, scoprine i segreti e mettila in pratica ogni giorno… E guarda se la passione pian piano inizierà a nascere.

Se non fosse così torna al passaggio dell’esplorazione e continua a trovare quel click, una volta che l’hai ritrovato, esplora ancora le profondità di quell’attività…

Dovrai ripetere questo passaggio fino a quando non avrai trovato una tua forte passione.

Una volta fatto ciò ti rimarrà solamente una cosa da fare per far nascere la più grande delle tue ossessioni:

Lasciare che quella passione ti uccida.

Trova la tua ossessione, e lasciati uccidere

L’ossessione è una maratona infinita.

Non ti puoi fermare perché se lo fai, qualcosa di così tanto forte continuerà comunque a spingerti avanti anche senza il tuo permesso.

Quando prendi la strada dell’ossessione, non si torna indietro.

L’ossessione è una killer che neanche la migliore squadra di poliziotti può fermare.

Una volta che hai trovato una passione forte che ti fa star bene e vorresti realizzare qualcosa di straordinario, ti ritroverai davanti a un burrone.

Quello è il burrone dell’ossessione. Se ti butti, l’ossessione ogni secondo diventerà sempre più grande… Ma una volta buttato, non puoi più risalire perché quel burrone è infinito.

Nella pratica questo significa dedicare tutto il proprio tempo libero, e quando dico tutto, dico davvero tutto… A quella determinata passione.

Hai 4/5 ore di tempo libero ogni giorno perché sei un adolescente e magari non hai tutti gli obblighi che un adulto ha? Bene, utilizzali per fare solamente quella cosa, per seguire solamente la tua passione.

Proprio come Kobe Bryant faceva durante le sue giornate: per la maggior parte del suo tempo esisteva solamente una cosa, il basket.

Quella era la sua ossessione, e per far sbocciare il suo potenziale si è dovuto lasciar mangiare ogni singolo giorno quando ancora era una normale passione.

L’ossessione è passione all’ennesima potenza.

Non tutti sono pronti per provare queste emozioni perché poi ne diventerai dipendente, non riuscirai più a fermarti.

Io da due anni, non importa che ci sia la scuola o sia estate, faccio praticamente una sola cosa che lega tutte le mie attività: crescere.

Sono ossessionato dalla crescita personale. E lascio che questa ossessione ogni giorno mi mangi pezzo dopo pezzo e mi divori.

Se dopo aver esplorato, trovato il click e scoperto che quell’attività è una tua passione…. Se sei pronto e soprattutto abbastanza coraggioso, devi dedicare tutto il tuo tempo libero a quella passione.

Se sarà abbastanza forte si trasformerà in un’ossessione, altrimenti se si rivelerà un vicolo cieco dovrai tornare alla fase di esplorazione.

E’ un ciclo che non si ferma mai. Ogni giorno puoi esplorare cose nuove, trovare i tuoi click, scoprire le tue passioni, e se sono abbastanza forti, puoi trasformarle in ossessione.

L’ossessione per la crescita mi ha portato a fare un lavoro che amo a 18 anni.

L’ossessione della crescita mi sta portando a voler vivere una vita degna di essere vissuta e impattare le vite delle altre persone.

L’ossessione mi ha fatto scrivere questo articolo.

L’ossessione è come una piccola voce dentro di te che continua ad urlarti in tutti i momenti della giornata.

Se non la segui, ci stai male. Se la segui, l’illuminazione ti porterà dove nessun altro è mai andato.

Conclusione: ascolta la voce che non vorresti ascoltare

Se sei arrivato fino a qui, e ancora non hai un’ossessione, sono convinto che dentro di te ci sia il seme per farla nascere.

Devi semplicemente ascoltare quella voce che non vorresti ascoltare.

Magari hai anche una passione e non sai se buttarti nel burrone. So che può spaventare, io prima di capirlo ci ho messo degli anni.

Ma per una volta nella tua vita voglio augurarti di ascoltare te stesso. Ascolta quella voce che dice che hai del potenziale inespresso, anche se non ci credi.

Ascolta quella voce che ti dice di buttarti da quel burrone, anche se hai paura delle altezze.

Spero con tutto il cuore di averti mostrato la strada per piantare il seme dell’ossessione, qualunque esso sia per te.

Se vuoi scoprire le storie di altri adolescenti che quotidianamente si fanno mangiare dalle loro ossessioni, ti consiglio di entrare nella Community Telegram di Growth Paradise.

Qualunque sia la tua scelta, grazie per aver letto fino a questo punto. Sono profondamente grato.

Continua a crescere💪!

Stay rebels, stay extraordinary🔥

-Marco

Leave a comment