Skip to content Skip to footer

La felicità è il tuo punto di partenza

Se c’è qualcosa che accomuna tutti gli adolescenti del mondo è il raggiungimento della felicità.

Tutti indipendentemente dai propri obiettivi vogliono essere felici.

Ma quanti ci riescono veramente?

Su 100 adolescenti, quanti sono realmente felici?

Prima di continuare lascia che mi presenti: sono Marco Ponzini, un adolescente e insieme a Raoul Salvaggio ho creato Growth Paradise, la prima community di crescita personale per adolescenti.

Sono sempre stato estremamente ossessionato dalla felicità.

Qualunque tecnica, abitudine o scorciatoia per essere più felice la provavo subito, senza esitazione.

Fino a quando non ho capito che la felicità è il punto di partenza.

La felicità è il punto di partenza

Quando sei un adolescente è molto facile avere come obiettivo diretto o indiretto quello di essere felice o divertirsi.

Ma pochi riescono veramente a essere felici, questo perché la felicità non è un obiettivo, non è il punto d’arrivo.

La felicità non è qualcosa che non possiedi:

Ogni adolescente ha dentro di sé qualcosa che molti definirebbero felicità.

In questo caso mi piace molto il concetto della prospettiva di Benigni:

Proprio come i cani che nascondono l’osso e scavano per ritrovarlo, noi abbiamo nascosto così tanto bene il nostro osso, la felicità, che non riusciamo più a trovarlo”.

Hai tutti gli strumenti per diventare felice.

Devi semplicemente realizzare che la felicità non si trova 100 passi davanti a te, ma letteralmente sotto i tuoi piedi.

Cercala proprio come quel cane cerca il suo osso senza mai arrendersi.

Cercala nella quotidianità.

Cercala nell’ordinario per poi passare allo straordinario.

Cercala nei momenti più bui perché anche se qualche volta ce lo dimentichiamo, è sempre lì pronta ad aspettarci.

Smetti di cercare la felicità

Non trovi la felicità perché ti stai continuando a muovere.

La felicità ti sta riconcorrendo, ma tu stai scappando andando verso un’altra direzione.

Trovi la felicità quando smetti di cercarla, quando capisci che è già dentro di te.

Non ti servono soldi, vendetta, macchine o altro per essere felice.

Se stai leggendo questo articolo puoi e devi essere felice.

Magari sei in un periodo fantastico della tua vita oppure nel peggiore, ma in entrambi i casi sappi che puoi trovare la felicità.

Quel tipo di felicità che resta.

Quella tipologia che accende i tuoi occhi ripensando alla vita preziosa che hai.

Quella felicità che puoi chiamare quante volte vuoi.

Quella felicità che non ti abbandonerà mai.

Hai appena letto una riflessione!

Hai appena finito di leggere una riflessione per adolescenti scritta da altri adolescenti come te.

Nelle riflessioni a differenza dei normali articoli non diamo consigli pratici ma condividiamo pensieri, visioni e prospettive.

Le riflessioni sono brevi, qualche volta provengono dai nostri diari personali e hanno l’obiettivo di condividere visioni fuori dal comune per cambiarci la vita a vicenda. 

Leave a comment