Skip to content Skip to footer

Journaling: la guida definitiva per diventare un vero esperto

Cosa vorrà mai dire “journaling“?

E’ davvero così importante? Perché dovrei farlo?

Cosa mi serve per iniziare a fare journaling?

In che momento della giornata è meglio fare journaling?

Come faccio a prendere l’ispirazione per iniziare?

Quali sono le tecniche di journaling e soprattutto qual è la migliore?

In questa guida troverai tutte le risposte a queste domande.

Sei pronto a cambiare la tua vita con il journaling?  

Mettiti la cintura… E si inizia!

Metterai piede nel percorso di un adolescente che ha cambiato in parte la sua vita attraverso questa abitudine. 

Prima di continuare lascia che mi presenti: sono Marco Ponzini, un adolescente, e ho creato Growth Paradise, il primo blog in Italia sulla crescita personale per adolescenti. 

Scrivere un diario, quando diventa un rituale di trasformazione, non solo cambia la vita, ma la espande

Click to Tweet

Tabella dei contenuti

Che cos'è il journaling?

La parola “journaling” significa letteralmente “scrivere un diario“.

Se possedevi un diario “segreto” alle medie o alle elementari allora ti devo dire che hai già fatto journaling in passato…

Se è il tuo caso sei già sulla buona strada…

(P.S. Tranquillo non devi per forza possedere un diario fisico, ma di questo ne parleremo più avanti).

Devi sapere che il journaling è una vera e propria abitudine.

Ci vuole del tempo per far journaling costantemente e nel miglior dei modi.

E soprattutto ci vuole tempo per acquisire questa abitudine.

Pertanto attraverso questo articolo il nostro obiettivo sarà quello di fornirti tutte le informazioni essenziali per iniziare a creare l’abitudine del journaling nel miglior dei modi.

Probabilmente ti starai chiedendo… Su cosa devi scrivere?

La risposta può variare dalla tecnica di journaling che usi (le elencheremo più avanti) però la maggior parte delle persone scrive sulle proprie emozioni, pensieri, azioni, cose per cui prova gratitudine, problemi e tanto altro.

Continua a leggere per scoprire tutti benefici…

Perché fare journaling? Alcuni benefici elencati...

Sarò molto breve, il journaling possiede diversi benefici.

Eccone qualcuno elencato:

  • Ti rende la vita più tranquilla (meno stress): scrivendo dei tuoi pensieri, problemi ed emozioni è come se ne parlassi con un tuo caro amico… Infatti dopo un po’ di tempo la tua preoccupazione verso questi problemi si allevierà notevolmente.
  • Migliora le tue abilità comunicative: anche se sembra strano scrivere i propri pensieri come se stessi parlando con una persona migliora le tue doti comunicative.
  • Aumenta la tua consapevolezza di te stesso: rispondendo a domande andrai a riflettere su punti della tua vita a cui non avevi mai pensato, in questo modo prenderai più consapevolezza di te stesso e delle tua vita in generale.
  • Aumenta e stimola la tua creatività.
  • Non perdi nessuna idea: ricorda che il tuo cervello è fatto per generare idee non per ricordarsele, quindi scrivere le proprie idee su un diario ti farà ricordare tutte le tue idee più brillanti.
  • Ti aiuta a ricordarti tutte le lezioni di vita che hai imparato.
  • Prendi consapevolezza dei progressi che stai facendo: se fai journaling da tanto tempo potresti rileggere la prima sessione che tu abbia fatto, in questo modo noterai che grande salto di qualità la tua vita ha fatto.
  • E tanto altro…

Che strumenti servono per iniziare a fare journaling?

Se vuoi iniziare a fare journaling sappi che servono pochissime cose:

  • Un diario: potrebbe essere sia digitale che fisico, la scelta è totalmente tua… Vedi dove ti trovi meglio. (Per esempio a me non piace scrivere manualmente quindi faccio journaling su un applicazione chiamata Notion, ma può anche bastare un semplice foglio di word)
  • Tempo: non preoccuparti, non ti servono ore, bastano anche 10 minuti… Ricorda che l’importante non è per quanto tempo fai journaling ma come lo fai.

Quando fare journaling: esiste un orario preciso?

La risposta è no

Non esiste un orario preciso per fare journaling, varia da persona a persona e anche dalla tecnica che più preferisci.

Se utilizzi la tecnica di provare a ricordarti i tuoi sogni di sicuro farai journaling come prima cosa la mattina.

Se nel tuo diario parli di come è andata la tua giornata probabilmente scriverai sul tuo diario la sera.

E così via…

Sappi che non esiste un orario perfetto per fare journaling.

Sperimenta tutti gli orari e scegli il migliore.

Attenzione! Voglio darti un piccolo consiglio…

Dovresti sforzarti di fare journaling tutti i giorni, ma se non hai proprio niente di cui parlare puoi benissimo saltare un giorno.

Non preoccuparti se per una volta non hai niente di cui scrivere.

Continua a leggere per scoprire come iniziare al meglio…

Come iniziare a fare journaling: spunti su cosa scrivere nel tuo diario & alcune idee

Immagina…

Stai per fare la tua prima sessione di journaling.

Apri il diario.

E niente.

Non hai nessuna idea, di cosa puoi parlare?

Stai tranquillo, questa era proprio la mia situazione una settimana dopo aver iniziato a fare journaling.

Ecco qualche idea e spunto su cosa parlare all’interno del tuo diario:

  • Potresti rispondere alla semplice domanda: “come stai?” analizzando tutti i tuoi pensieri e problemi che ti passano per la testa.
  • Potresti parlare di tutte le emozioni che stai provando, rabbia, amore, etc…
  • Potresti parlare di come è andata la tua giornata ma soprattutto potresti parlare di come poteva andare meglio.
  • Potresti scrivere ogni giorno qualcosa per cui sei grato, in questo modo aumenterai la tua felicità.
  • Potresti esprimere la tua opinione su argomenti molto discussi (Esempio: “cosa ne pensi del cambiamento climatico?”).
  • Potresti farti delle domande per aumentare la tua consapevolezza (Esempio: “il mio percorso di crescita personale sta andando nella giusta direzione?” oppure “sto realmente imparando qualcosa di utile?”).
  • Potresti riflettere sul tuo futuro (Esempio: “come sarò tra 5 anni e soprattutto come vorrei essere?”).
  • Potresti parlare del momento migliore della tua giornata e di cosa ha reso questa giornata diversa dalle altre.
  • Potresti scrivere dei tuoi obiettivi, sogni, etc…

Insomma esistono letteralmente infinite possibilità, potresti parlare letteralmente di tutte le cose che vuoi…

Però ho due consigli fondamentali che devi seguire se vuoi fare journaling fatto bene:

  • Non scrivere di argomenti banali, parla della tua vita, delle tue esperienze e di quello che ti rende unico. Anche se non ti può sembrare, la tua vita è interessante… Porta quella parte stimolante della tua vita nel journaling.
  • Un altro consiglio che voglio darti è che quando non hai proprio idea di cosa scrivere, devi limitare la tua creatività… Lascia che ti spieghi… Se pensi di poter scrivere su “tutto” allora non scriverai mai niente perché sarai troppo indeciso dalle tante possibilità esistenti. Pertanto ti consiglio di restringere il campo quando non sai su cosa scrivere.

(Esempio: non so cosa scrivere… Piuttosto che rimanere a pensare per ore su cosa scrivere, decido d’impormi un limite: “scriverò qualcosa inerente alla giornata di oggi” in questo modo troverai un’idea molto più velocemente).

Continua a leggere per scoprire tutte le tecniche di journaling

Entra in Growthland

Iscriviti gratuitamente alla prima newsletter in Italia di crescita personale per adolescenti ribelli che vogliono creare e vivere una vita degna di essere vissuta attraverso strategie di crescita personale, passione e ribellione.

Riceverai una email ogni mercoledì alle ore 9:00

Tecniche di journaling: quale scegliere tra le tante opzioni?

Esistono tantissime tecniche di journaling…

Qui di seguito ti elencherò quelle migliori che ho sperimentato dalla mia personale esperienza con il journaling:

Diario della gratitudine

Semplicemente tenere un diario fisico o digitale dove ogni giorno scrivi per cosa sei grato.

Facendo ciò, aumenterai tantissimo la qualità della tua vita aumentando la tua felicità.

Diario quotidiano

Un diario dove puoi scrivere tutto quello che ti accade di bello o brutto all’interno della tua giornata.

Magari potresti anche scrivere di come avresti potuto rendere questa giornata migliore.

Diario delle riflessioni

Un diario dove ogni giorno ti poni domande sulla vita in generale per farti riflettere.

(Le domande possono essere di qualsiasi argomento, l’importante è che facciano riflettere).

Potresti parlare di politica, argomenti di filosofia, sull’ambiente, etc…

Insomma per farti riflettere esistono milioni di domande possibili.

Diario delle liste

Un diario dove scrivi tutte le liste che vuoi.

Ecco alcuni esempi: 5 cose che vorresti avere, 5 obiettivi che hai nella tua vita, 10 propositi per l’anno nuovo, etc…

Diario d'idee

Un diario dove puoi scrivere tutte le idee che ti vengono in mente da quelle più strane a quelle più mozzafiato.

In questo modo riusciresti a tenere tutte le tue idee migliori all’interno di un diario così da non dover sforzarti di ricordare tutto.

Diario dei sogni/incubi

Potresti tenere un diario dove ogni mattina appena sveglio provi a ricordare e a scrivere tutti gli incubi e i sogni che hai fatto quella notte.

Ricorda che alcune soluzioni ai tuoi problemi possono esser trovate all’interno dei tuoi sogni e dei tuoi incubi.

Diario di vita

Potresti avere un diario su cui scrivere tutti i tuoi obiettivi, ambizioni e sogni che hai nella vita.

In questo modo potresti tener traccia di tutti i tuoi obiettivi e potresti auto darti un feedback costante per migliorare ogni singolo giorno.

Ma adesso basta continuare a elencare tutte le diverse tecniche di journaling, adesso voglio dirti la verità…

Un ultimo consiglio: la verità

Dalla mia personale esperienza e da quella che gli altri mi hanno raccontato posso dirti una cosa…

Scegliere una sola tecnica di journaling non ha senso.

La tua sessione di scrittura non dovrebbe esser limitata a una sola tecnica…

Scrivi di quello che vuoi.

Se vuoi scrivere dei tuoi obiettivi, fallo.

Se vuoi scrivere delle tue emozioni, fallo.

E così via…

Ormai sono parecchi mesi che faccio journaling ogni singolo giorno e posso assicurarti che non ho mai seguito una tecnica in particolare.

Prendevo spunto da tutte le tecniche.

Pertanto ti chiedo di fare lo stesso.

Non lasciare che una tecnica sola definisca la tua sessione di scrittura.

Sii libero di scegliere quello di cui parlare ogni singolo giorno.

Il journaling è bello anche quando sei un adolescente come me perché è libero, non importi limiti che non esistono.

Ricordati che arriverà un giorno in cui non saprai di cosa parlare…

Quello che posso dirti è di non avere paura, se non ti viene in mente nessun idea allora non scrivere niente.

Quello che voglio realmente dirti con questa guida è che il journaling è una delle abitudini più libere che tu possa avere, soprattutto se sei un adolescente.

Letteralmente scegli tutto te: il tempo che ci impieghi, di cosa parli, quando scrivi, etc…

Pertanto apri il tuo diario e scrivi quello che vuoi.

Inoltre ricordati sempre che la crescita personale è per tutti, anche e soprattutto per adolescenti. 

journaling

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine anche di questa immensa guida sul journaling.

Spero di averti fatto capire che il journaling è un sinonimo di libertà per ogni adolescente che lo pratica.

Mi raccomando, prima di andare, fammi sapere nei commenti se ti è stato utile questa guida o meno.

Continua a crescere!

Stay rebels, stay extraordinary🔥

A presto

-Marco

P.S. Vuoi acquisire gli strumenti e le conoscenze giuste per accelerare la tua crescita personale?

Se la risposta è si, ho qualcosa che fa al caso tuo…

Growthland, la nostra newsletter.

Iscrivendoti a Growthland ogni mercoledì alle 9:00 riceverai guide, consigli, riflessioni, frasi motivazionali e segreti di crescita personale in modo tale da acquisire le giuste conoscenze e i giusti strumenti per accelerare la tua crescita come nessun altro ha mai potuto.

Che aspetti? La scelta è tua…

Leave a comment