Skip to content Skip to footer

Come ritrovare la motivazione: la guida definitiva (12 tecniche efficaci)

Una macchina senza carburante non raggiungerà mai la sua meta, così una persona poco motivata difficilmente raggiungerà i suoi obiettivi. 

Tutte le persone prima o poi si sentiranno poco motivate, adolescenti compresi.

Quando ti ritrovi senza motivazione devi avere la tua cassetta degli attrezzi per poter rimetterti sulla strada giusta.

Lascia che mi presenti: sono Marco Ponzini, un adolescente e durante il mio percorso ho sperimentato i due opposti; sono passato dall’essere demotivato all’essere super motivato in giro di pochi mesi.

Non è stato facile, ma con le giuste tecniche tutti possono riuscirci perché la crescita personale è per tutti, anche e soprattutto per adolescenti. 

Questo articolo è uno dei più completi in circolazione: dopo la mia personale esperienza da adolescente ho raccolto 12 tecniche che hanno funzionato di più per me per ritrovare la motivazione persa.

Sei pronto?

Mettiti la cintura… E si inizia! 

Tabella dei contenuti

Un mito da sfatare

La maggior parte degli adolescenti pensa che la motivazione venga come per magia.

Alcuni dicono: “Quella persona è motivata perché è nata così“.

Posso assicurarti che questa è una prospettiva sbagliata e limitante.

La motivazione non nasce per magia:

Sei tu che crei la tua motivazione

“Come sarebbe, come faccio a creare la mia motivazione?”

Continua a leggere perché stai per scoprire una nuova prospettiva sulla motivazione…

Per trovare la motivazione nel portare a termine un progetto, devi iniziare a lavorare sul progetto.

Lo so sembra contraddittorio ma è così.

Se io mi sento demotivato e devo andare in palestra, per trovare la motivazione devo prendere le chiavi della macchina, vestirmi e uscire di casa.

Quando sono in macchina la mia unica meta possibile sarà la palestra.

Una volta in palestra vedo tutte le altre persone che si allenano e decido d’iniziare anche io.

In un battito di ciglia sono uscito di casa e ho fatto la mia sessione di allenamento anche se all’inizio ero demotivato.

Ciò che conta è fare il primo passo per poi ritrovarsi a 100km di distanza e con 10 volte la motivazione che hai ora.

Tramite questo processo il tuo grado di motivazione è aumentato.

Per ora abbiamo visto la superficie della motivazione, continua a leggere perché è il momento di tuffarci in profondità… 

Grado di motivazione: che cos'è e come aumentarlo

Il grado di motivazione è un metodo per misurare il tuo livello di motivazione.

Da 1 a 10 quanto sei motivato in questo momento? Rispondi sinceramente…

Se hai risposto con un livello maggiore di 6 allora sei già sulla buona strada, mentre se hai risposto con un livello inferiore al 6 non preoccuparti…

Questo articolo fa per te! Continua a leggere per scoprire come aumentarlo…

Aumentare il grado di motivazione è semplice:

Tutto gira intorno alle piccole azioni.

Ritorniamo all’esempio di prima…

Se io ho l’obiettivo di allenarmi ma sono demotivato posso dividere l’obiettivo in vari micro-azioni.

In questo caso le micro-azioni saranno: vestirmi con la tuta, prendere le chiavi della macchina e uscire di casa, entrare in macchina, guidare verso la palestra, entrare in palestra, prepararsi e finalmente iniziare il mio allenamento.

Tutti questi step aumenteranno il tuo grado di motivazione

Se all’inizio eri a un livello 2 e ti sei vestito con la tuta adesso sarai a un livello 3.

E così via…

La chiave è dividere i propri obiettivi in micro-azioni, al completamento di ogni passo il tuo livello di motivazione aumenterà:

Le piccole azioni costanti nel tempo portano a grande miglioramento in futuro. 

Più micro-azioni porti al termine e più ritroverai la motivazione persa.

Ora che hai capito cos’è il grado di motivazione e come aumentarlo passiamo alla pratica.

Adesso ti mostrerò alcune tecniche su come ritrovare la motivazione persa che tutti gli adolescenti possono applicare in questo momento. 

Iniziamo con la prima…

Prima tecnica: pensa al tuo perché

Quando si è demotivati è difficile portare a termine i propri obiettivi e continuare il proprio percorso di crescita personale.

Sono stato parecchie volte demotivato e il problema è che non conoscevo questa tecnica, quindi mi ritrovavo sempre a dare la colpa a qualcun altro per la mia situazione…

Tutti ci sono passati, conoscere come ritrovare la motivazione non è mai facile.

Ci sono tantissime tecniche utili ed efficaci.

Ora ti andrò quella più utile e forse la più famosa:

  • Pensa al tuo perché

Ma cosa significa?

Devi pensare al perché hai iniziato questo percorso di auto miglioramento.

Magari lo hai fatto perché vuoi vivere una vita felice oppure perché vuoi raggiungere i tuoi sogni.

Pensa a quei sogni che vuoi raggiungere, pensa al tuo personale motivo che ti ha fatto iniziare tutto questo percorso da adolescente.

Focalizzati, chiudi gli occhi e immagina il momento in cui raggiungi i tuoi sogni e obiettivi più ambiziosi. (Complimenti! Hai appena fatto un mini-esercizio di visualizzazione).

Tutti abbiamo un perché e ripensare a quel motivo ci fa ritrovare un po’ di motivazione.

Se farai per qualche minuto al giorno questo mini-esercizio di visualizzazione posso assicurarti che ritroverai la motivazione persa.

Ripensa agli obiettivi che vuoi raggiungere ma soprattutto visualizza cosa ti serve per raggiungerli.

Quando capirai che per raggiungere i tuoi sogni devi fare quelle azioni che fino a oggi non hai fatto perché non eri motivato; il tuo grado di motivazione aumenterà.

Ricorda sempre che qualche volta per ritrovare la motivazione devi fermarti e visualizzare.

Seconda tecnica: vivi dentro a un videogioco

Una tecnica meno conosciuta è quella di paragonare il raggiungimento dei tuoi obiettivi a un videogioco.

Quando affronti un livello di un videogioco sai che anche se muori prima o poi ti rigenererai. 

E sai benissimo che quando muori nei videogiochi sarai sempre più vicino alla fine del livello.

Questa filosofia la devi portare all’interno della vita di tutti i giorni.

Quando affronti un obiettivo vedilo come se stessi giocando a un videogioco.

Questa è di sicuro una delle migliori tecniche che ogni adolescente può sperimentare perché di solito molto vicini a questo mondo. (te lo dice un adolescente che ha sconfitto la sua dipendenza dai videogiochi)

Quando fallisci non demotivarti, pensa che ti sei “rigenerato” con più conoscenza e consapevolezza di prima.

Ogni volta che cadi sei sempre più vicino all’obiettivo, come in un vero videogame.

Ricorda che non conta quante volte cadi ma come ti rialzi!
Click to Tweet

Terza tecnica: circondati di persone motivate

Sei la media delle 5 persone che frequenti di più.

Quindi ti basterà trovare persone motivate e passare con loro del tempo.

Ma è più facile a dirsi che a farsi.

“Se non conosco persone motivate all’interno della mia vita come faccio?”

Ecco alcuni consigli che ho imparato nel tempo:

  • Entra in qualche forum/community/gruppo: potresti entrare in qualche community che ti motivi a raggiungere i tuoi obiettivi (ti consigliamo la nostra Community Telegram)
  • Chiamate: ricorda che non devi per forza vederti dal vivo, se hai un amico motivato che vive molto lontano da te, organizza una chiamata.
  • Parla con la tua famiglia: la tua famiglia sarà il posto dove verrai sempre accettato e motivato, parla con loro dei tuoi obiettivi e ti daranno la forza per continuare
  • Mentore: se proprio non hai amici motivati potresti trovare un mentore, una persona che ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi spronandoti al massimo.

Quarta tecnica: non smettere mai di imparare

“Ma cosa stai dicendo? Com’è possibile che continuare a imparare mi motivi di più?”

Quando continui a imparare ti fai contagiare da qualunque impulso e le opportunità si aprono davanti a te.

Quando impari tante cose avrai tante opportunità davanti a te.

Più opportunità avrai e più sarai motivato a imparare.

È un grande ciclo:

Quando incontri qualche tuo amico chiedigli cosa sta studiando in quel momento.

Magari attraverso le sue parole ti appassionerai anche tu a quel argomento.

In questo modo avrai la motivazione per studiare di più ogni singola volta.

Quinta tecnica: autosuggestione

Questa tecnica è fondamentale se vuoi pensare sempre positivo e restare motivato.

La prima cosa che devi sapere è che sei il risultato degli input che inserisci nel tuo cervello: se inserisci input positivi avrai output positivi.

L’autosuggestione è una tecnica che consiste nel ripetere ad alta voce alcune frasi per restare motivati.

Prima di continuare però, devo dirti la verità: da adolescente all’inizio ero completamente scettico, ma dopo 1 anno da quando ho iniziato a praticare l’autosuggestione la mia mentalità è cambiata. 

Ma quali frasi devo ripetere?

Ecco alcuni consigli che ho imparato e applicato:

  • Scegli frasi che siano in relazione con il tuo stato d’animo. (Sei sei triste scegli frasi che ti rendano più felice)
  • Scegli almeno 4 frasi da ripetere ogni giorno
  • Se non trovi nessuna frase che ti piaccia, ricorda che puoi sempre crearle!
  • Ti consiglio di leggere il libro “Pensa e arricchisci te stesso, oltre ad avere alcune frasi di autosuggestione è anche un ottimo libro per motivarti.
  • Ti consiglio di leggere le frasi di Hal Elrod, autore del libro Miracle Morning, che trovi al suo interno. 

Inizia da oggi a ritagliarti 5 minuti al giorno per ripetere le frasi che hai scelto.

Fidati di un adolescente come te, l’autosuggestione può cambiarti la vita anche se sei un adolescente.

La cosa importante da capire è che devi sempre e comunque essere costante nella ripetizione delle frasi. 

Sesta tecnica: Video motivazionali, libri e tanto altro

Alcune volte internet è la risposta a tutto.

Una semplice ricerca su google può cambiarti completamente la vita.

Sul web ci sono tantissimi canali che hanno l’obiettivo di motivarti ogni giorno.

Non devi per forza cercare su google, potresti anche guardare su un social media oppure leggere un libro.

In un mondo con così tante opzioni hai bisogno di consigli che ti direzionino nella giusta strada.

Eccone alcuni:

  • Se ti servono video brevi motivazionali ti consiglio Tiktok, prova a cercare determinati hashtag come #motivazione oppure #motivation. In più motivarti ogni giorno è l’obiettivo del nostro profilo su Tiktok, se vuoi ricevere consigli e video motivazionali dacci un’occhiata. (siamo più di 60k persone)
  • Vai su youtube e cercare nella barra di ricerca “video motivazionali“.
  • Vai su instagram e guarda qualche hashtag oppure cerca qualche frase che ti spinga a raggiungere i tuoi obiettivi

“E se per me i video motivazionali non funzionano? Cosa posso fare?”

Non preoccuparti, abbiamo per te qualche libro motivazionale da leggere:

Entra in Growthland

Iscriviti gratuitamente alla prima newsletter in Italia di crescita personale per adolescenti ribelli che vogliono creare e vivere una vita degna di essere vissuta attraverso strategie di crescita personale, passione e ribellione.

Riceverai una email ogni mercoledì alle ore 9:00

Settima tecnica: il collegamento tra felicità e motivazione

Fare ciò che ami ti motiva a raggiungere i tuoi obiettivi.

Se sei in una situazione difficile, ti senti triste e sei demotivato… La tristezza e la demotivazione potrebbero essere collegate.

Qual è la causa della tua mancanza di motivazione?

Questa domanda ti aiuterà a farti capire dove lavorare per cambiare la tua situazione.

ATTENZIONE! La causa della tua mancanza di motivazione non deve per forza essere uno stato d’animo, potrebbe essere anche una cattiva abitudine

Se la causa della tua mancanza di motivazione è la tristezza allora devi riuscire a essere più felice.

Prova a farti questa domanda: sto costruendo la vita dei miei sogni? sono felice della mia situazione attuale? Sto raggiungendo i miei obiettivi?

Se la risposta è no allora devi prendere la radice del problema e sradicarla del tutto.

Una volta che sarà andata via la tua tristezza tornerà la tua motivazione.

Se sei triste ed è per questo che non riesci a essere motivato eccoti alcuni consigli:

  • Fai autosuggestione per pensare sempre positivo 
  • Scrivi i tuoi obiettivi e dedica del tempo al loro raggiungimento
  • Trova la tua vera passione (questo punto è stato quello che ha avuto più impatto sulla mia vita da adolescente)
  • Cambia la tua vita, esponiti a nuove opportunità, fatti contaminare da diverse persone.

A volte motivazione e felicità sono due grandi alleati anche per tutti gli adolescenti che vogliono migliorare la propria vita.  

Basta “curare” uno di questi due per vedere l’altro sorgere.

Ottava tecnica: controlla i tuoi progressi

Può sembrarti banale ma controllare i propri progressi è fondamentale per ritrovare la motivazione.

Quando traccerai i tuoi progressi vedrai che ogni giorno sarai più vicino al tuo obiettivo finale.

Ci vorrà del tempo ma più sarai vicino e più il tuo livello di motivazione aumenterà.

“Non trovo neanche la motivazione per fare quella piccola azione giornaliera per avvicinarmi al mio obiettivo, come posso fare?”

In questo caso la soluzione è avere, per ogni piccola azione, una ricompensa.

Potrebbero essere 30 minuti di pausa, un piatto che ti piace tanto, un episodio della tua serie TV preferita, etc…

Sentirsi felici perché ogni giorno si è più vicini a raggiungere i propri obiettivi è la chiave di una forte motivazione nel lungo termine.

Ricorda che una piccola azione al giorno sono 365 all’anno.

L’importante non è quanto tempo ci metti a raggiungere il tuo obiettivo, l’importante è raggiungerlo godendo si il viaggio ed essere fieri di averlo fatto.

Questa tecnica non fa per te?

Tranquillo continua a leggere l’articolo e scoprirai altre nuove tecniche per ritrovare la motivazione quando sei un adolescente…

Nona tecnica: paragonati solo a te stesso

Perché dovresti paragonare due cose totalmente differenti?

Lascia che ti spieghi…

La tua vita è formata dall’insieme delle tue esperienze.

E’ impossibile che un’altra persona abbia le tue stesse esperienze di vita.

Pertanto non avrebbe alcun senso paragonarti con gli altri, ma oggigiorno tutti noi lo facciamo… 

Piuttosto PARAGONATI A TE STESSO!

In che senso?

Paragona il te stesso di adesso con il te stesso di 3, 6, 12 o 24 mesi fa.

Nota le differenze, ce ne saranno tantissime posso assicurartelo, qualche volta ti sembreranno due persone completamente diverse.

Se ti vedi tanto cambiato da come eri un anno fa è ottimo.

Significa che stai prendendo la giusta direzione, continua e sii costante.

Ricorda che se guardi indietro di qualche anno e non ti senti un po’ imbarazzato significa forse che stai prendendo la strada sbagliata.

A volte non riusciamo a capire veramente quanto siamo andati lontano finché non guardiamo da dove siamo partiti

Click to Tweet

Decima tecnica: aiuta gli altri

Questa tecnica che ti sto per raccontare funziona per la maggior parte delle persone.

Quando sei triste oppure senti che sei demotivato, aiutare gli altri potrebbe fare la differenza.

Quando fai una buona azione senti dentro di te una forza.

Magari non sai bene come ci sia finita dentro di te o cosa sia.

Ma una cosa è certa:

Quella sensazione dentro di te ti fa stare bene ma soprattutto ti motiva.

Più azioni buone compi e maggiore sarà il tuo livello di felicità.

Aumentando la felicità pian piano aumenterai anche la motivazione. (Come abbiamo spiegato nelle settima tecnica).

Aumentando la tua motivazione di sicuro aumenterai anche la tua autostima

Questo piccolo concetto si può riassumere in un unica frase: “Prima dai e poi ricevi“.

Prima devi dare della felicità per riceverne.

Prima devi motivare gli altri per essere motivato.

Tecnica extra: locus of control

Questa tecnica si basa su uno studio condotto da una professoressa nel 1998 di nome Claudia M. Mueller.

Questa professoressa ha diviso i suoi studenti in due gruppi.

A ognuno di essi ha dato alcuni puzzle difficili da risolvere.

Dopo un po’ di tempo a un gruppo di studenti ha detto che sono riusciti a risolverli perché sono nati intelligenti.

All’altro gruppo ha detto che sono riusciti a risolverli perché hanno lavorato duramente.

Il giorno successivo Claudia diede ai suoi studenti 3 puzzle: uno semplice, uno di media difficoltà e un terzo difficile.

Qui accadde qualcosa di strano…

Gli studenti a cui era stato detto che erano nati intelligenti hanno passato maggior parte del tempo a cercare di completare il puzzle più semplice, in moltissimi casi arrendendosi dopo qualche minuto. (Sintomo di bassa motivazione)

Quando gli venne chiesto se l’esperimento fosse stato divertente, tutti risposero di no.

Mentre gli studenti a cui era stato detto di aver lavorato duramente passarono più tempo su tutti i puzzle soprattutto su quello difficile. (Sintomo di un alto livello di motivazione).

Quando gli venne chiesto se l’esperimento fosse stato di loro gradimento e divertente tutti risposero di si.

Cosa possiamo imparare da questo studio?

Un concetto che si chiama “locus of control“, ovvero il grado in cui credi di aver controllo sulla tua vita.

Mi spiego meglio…

I ragazzi che si sono subito arresi lo hanno fatto perché credevano che il fattore della loro bravura fosse qualcosa che non potevano controllare. (la loro intelligenza).

Questo si chiama locus of control esterno, cioè un fattore che NON possiamo controllare.

Mentre i ragazzi a cui era stato detto che avevano lavorato duramente passarono più tempo sui puzzle perché la quantità di lavoro che mettiamo in un determinato compito è un fattore che possiamo controllare.

Questo invece si chiama locus of control interno, cioè un fattore che possiamo controllare.

Ma allora qual è la morale dell’esperimento?

Nella tua vita per ritrovare la motivazione devi avere un locus of control interno.

Devi capire che hai controllo sulla tua vita.

La nostra vita è il risultato delle decisioni che prendiamo, dei valori che seguiamo e delle abitudini che sviluppiamo. (tutti elementi che puoi controllare)

“Ma come posso avere un locus of control interno?”

Quando affronti un problema e l’avrai risolto devi dedicare del tempo per capire che è stato il tuo duro lavoro a trovare la soluzione.

Devi capire che è stato grazie a un fattore che puoi controllare se hai risolto il problema.

Sii consapevole che sei a capo del tuo destino.

Non trovare scuse nei fattori che non puoi controllare.

Fermati un secondo…

Rifletti sul fatto che è stato il tuo duro lavoro e le tue azioni che ti hanno portato alla soluzione del tuo problema.

Prendi il controllo della tua vita adesso anche se sei un adolescente che non crede in se stesso come lo sono stato io.

come ritrovare la motivazione

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di questo lungo articolo dove ti abbiamo elencato 12 tecniche su come ritrovare la motivazione persa da adolescente.

Se sei stato attento hai visto che ci sono solamente 11 tecniche.

La dodicesima è la tua!

Scrivi nei commenti quello che ti ha motivato in passato nei momenti difficili: puoi anche rielaborare le tecniche di cui abbiamo parlato creando il tuo unico e nuovo modo per ritrovare la motivazione. 

Ricorda che condividendo ciò che impari aiuti una persona che si trova nella situazione in cui eri tu.

Se invece vuoi iniziare il tuo percorso di automiglioramento con il piede giusto entra nella  community Telegram di Growth Paradise.

All’interno di essa oltre a trovare contenuti innovativi ogni giorno, troverai adolescenti come te, che stanno cercando di cambiare la loro vita grazie a principi di crescita personale.

Prendi il controllo della tua vita già da adolescente e rivoluzionala da questo momento in poi per costruire e vivere un’esistenza degna di essere vissuta.

Continua a crescere!

Stay rebels, stay extraordinary🔥

A presto

-Marco

Leave a comment