Skip to content Skip to footer

Ansia per la scuola: 4 consigli per un adolescente da un altro adolescente che è riuscito a gestire l’ansia scolastica

Sono un adolescente di 17 anni e ho sofferto per molto tempo di ansia per la scuola: ogni giorno a scuola non riuscivo mai a condividere il mio punto di vista, avevo paura della reazione di tutti, mi bloccavo completamente…

Con il tempo, sono riuscito da adolescente a combatterla e imparare a gestirla.

Su internet tutte le persone che ti danno consigli per migliorare l’ansia scolastica non sono più adolescenti, magari si sono anche scordati cosa significa essere in ansia per la scuola.

Se sei un adolescente, sappi che sono come te.

Ho affrontato per anni un ansia scolastica molto alta, quasi alcune volte non riuscivo a respirare e il mio cervello si bloccava: ma con il tempo e dopo aver provato decine di consigli sono riuscito a cambiare.

Nessuno mi ha aiutato veramente, ho dovuto cercare e testare in prima persona i consigli che trovavo.

In questo articolo non voglio farti credere di conoscere la soluzione segreta…

Voglio condividerti da adolescente a un altro adolescente quei consigli che mi hanno permesso di combattere la mia ansia scolastica.

Mettiti la cintura… E si inizia!

Tabella dei contenuti

L’ansia e me

Mi ricordo precisamente i momenti in cui avevo più ansia: non era solamente per le verifiche o le interrogazioni, ma proprio tutto quanto.

Difficilmente spariva con il passare del tempo, qualche volta andava via ma tornava sempre.

Solo quando tornavo a casa spariva completamente.

Un giorno mi ero stufato, non volevo provare più ansia, era qualcosa di terribile.

Così decisi di guardare su internet tutto ciò che potevo provare.

Dopo qualche anno, riuscii a trovare i consigli migliori per me che mi hanno permesso di tirare il primo grande pugno alla mia ansia per la scuola.

Continua a leggere…

La prima cosa che devi sapere se sei un adolescente e provi ansia per la scuola

Se sei un adolescente che prova ansia per la scuola, devi sapere che non è colpa tua.

La scuola non dovrebbe essere un luogo in cui si prova ansia, eppure siamo la nazione con gli studenti delle superiori più stressati d’Europa.

Questo è uno dei motivi per cui ripeto sempre che la scuola non è il miglior strumento di crescita personale.

La prima cosa che devi capire per imparare a gestire l’ansia è che non è colpa tua…

Ma puoi comunque cambiare, non fare come ho fatto io che credevo di non poterci fare nulla.

Anche se non è colpa tua puoi cambiare.

Continua a leggere…

Non puoi eliminare la tua ansia ma…

L’ansia nell’essere umano devi sapere che fa bene: tutti la proviamo e io non possiedo lo scettro magico per eliminarla.

E’ qualcosa di normale, che purtroppo non possiamo eliminare…

Ma puoi imparare a gestirla.

Io ho diminuito drasticamente le volte in cui provo ansia per la scuola, ma qualche volta succede, è normale, non si può eliminare ma…

Puoi controllarla e nella prossima sezione scoprirai i 4 consigli principali e più impattanti da un adolescente che ha imparato a controllare l’ansia scolastica.

Continua a leggere per scoprire come gestire la tua ansia per la scuola…

I 4 consigli migliori per imparare a gestire l’ansia scolastica

1. Non stai provando ansia ma entusiasmo

Devi sapere che molte ricerche in campo scientifico hanno dimostrato che provare ansia ed entusiasmo è la stessa identica cosa, è il nostro cervello che le categorizza.

Quando provi ansia hai il battito cardiaco accelerato, le mani sudate, ti tremano le mani, etc…

La stessa identica cosa per quando provi entusiasmo: immagina di incontrare il tuo idolo, come ti sentiresti?

Pertanto la prossima volta, quando senti di provare ansia per la scuola sappi che puoi ingannare il tuo cervello.

Dì a te stesso: “Non sono in ansia, sono entusiasta perché oggi [motivo]”.

Riempi lo spazio con un motivo realistico, quella è la chiave per imparare a gestire la tua ansia.

Continua a leggere…

2. Meditare può aprirti un mondo

Per molti adolescenti meditare significa andare su una montagna, chiudere gli occhi e avere le gambe incrociate.

No, non è niente di tutto ciò.

Meditare è molto semplice e può, tra i suoi tanti benefici, aiutarti a conoscerti meglio per imparare a gestire l’ansia scolastica attraverso il respiro.

Non voglio spiegarti troppa teoria, voglio aiutarti a iniziare subito:

  • Se hai netflix, cerca “Headspace” troverai una mini-serie di meditazioni guidate proprio sullo stress e l’ansia
  • Se non ha netflix, vai su Youtube e cerca “Meditazioni Guidate” poi scegline una e inizia subito.

Meditare non costa niente, ma se gli dai fiducia e tempo ti può cambiare la vita aiutandoti a imparare a gestire la tua ansia scolastica.

Continua a leggere…

3. Il diario anti-stress

L’abitudine di tenere un diario è solamente qualcosa che pochi adolescenti fanno.

Anche qui il motivo è perché alla parola “diario personale” pensano subito al diario segreto di quinta elementare che alcune persone avevano.

Tenere un diario e parlare della tua ansia per la scuola, di cosa senti, dei tuoi problemi ti può aiutare tantissimo.

Tengo ormai un diario da anni, e a distanza di tanto tempo sento ancora i forti benefici che ogni volta mi porta nella vita.

Pertanto prendi un diario fisico o digitale (foglio di word o altro) e inizia a rispondere a queste domande:

  • Come ti fa sentire l’ansia per la scuola? Descrivi dettagliatamente cosa provi
  • Perché provo ansia per la scuola? Cosa mi spaventa realmente? (La mia risposta a questa domanda ai tempi è sempre stata la paura del giudizio altrui)
  • Come puoi migliorare la tua situazione attuale?
  • E’ normale che io provi ansia?
  • E’ possibile che mi stia solamente lamentando e non stia minimamente agendo per risolvere il mio problema dell’ansia scolastica?

Continua a leggere…

4. Guarda la tua ansia in faccia

Alcune volte devi vedere le tue paure in faccia e affrontarle: anche questo è il caso per l’ansia scolastica.

Cerca di guardarla dritta negli occhi e utilizza lo strumento della tua immaginazione futura:

Questo momento in cui adesso sto provando ansia per la scuola, tra 10 anni mi avrà cambiato la vita?

E’ davvero così importante non provare ansia?

Cerca di vedere l’ansia scolastica che stai provando in questo esatto momento e proiettala nel futuro per eliminare tutte le sue conseguenze.

Se lo farai più volte capirai alla fine che l’ansia per la scuola è qualcosa che puoi gestire, accettare ma soprattutto è qualcosa che non influenzerà il futuro che vuoi vivere.

L’ultimo consiglio da adolescente a adolescente

Ogni adolescente è unico, ed è anche molto probabile che ci siano più tipologie di ansie per la scuola.

Quello che importa è che capisci di poter cambiare, capisci che hai la possibilità se applichi i consigli che ti ho dato di fare un cambiamento nella tua vita.

Cerca di individuare la paura che crea la tua ansia per la scuola e inizia da lì: poi con il tempo applica tutti i consigli che ti ho dato per dare il tuo primo grande pugno all’ansia scolastica.

Attraverso le piccole azioni costanti nel futuro puoi raggiungere un grande cambiamento: ma ci devi credere.

Devi avere il coraggio e la ribellione di affrontare la tua ansia, anche se questo significa seguire un percorso che nessuno ha mai seguito prima d’ora.

Sii ribelle verso la società, sii sempre te stesso in ogni occasione anche se qualcuno ti giudicherà: non aver paura di andare contro la massa. 

Io credo in te, ora dimostramelo anche tu.

ansia per la scuola

Conclusioni

Questo era un articolo dove ti spiego come ho affrontato uno dei miei più grandi demoni da adolescente: l’ansia per la scuola.

Ti ho voluto condividere solamente ciò che per me è servito veramente, quelle tecniche e principi che mi hanno più cambiato la vita.

Ce ne sarebbero tanti altri, ma non voglio rendere questo articolo lungo inutilmente.

Ho voluto darti un punto di inizio per eliminare l’ansia scolastica: un punto di partenza che il Marco del passato avrebbe voluto.

Tu dimostrami che vuoi veramente cambiare, entra nella community Telegram di Growth Paradise, presentati con passione e coraggio.

E’ un luogo in cui un adolescente si sente finalmente a casa: nessuno ti giudica e tutti si sentono capiti, ascoltati e importanti.

Continua a crescere!

Stay rebels, stay extraordinary🔥

Leave a comment